regione Piemonte (CN)

Il torrente alpino scorre in una gola boscosa di latifoglie e conifere di rara e selvaggia bellezza.


imbarco
lato sx a monte ponte stradale per CELLE di Macra
sbarco
lato dx lago artificiale di S. Damiano Macra
attenzione
(Segnalato nel mese di maggio del 2007)Prestare attenzione ad un tronco che ostruisce completamente il percorso,con livello alto sifona.
visibile dopo una curva ,fermarsi e trasbordare in sponda SX.
Dopo temporali possibile che altri tronchi franino ed ostruiscano il torrente.

idrometro
 

descrizione
[Descrizione inviata da Arcangelo Pirovano]
Percorso di circa 8 km, il periodo migliore durante il disgelo in primavera.
Il torrente alpino scorre in una gola boscosa di latifoglie e conifere di rara e selvaggia bellezza, cosa rara la presenza di BOSSO e TASSUS BACATA
l'acqua cristallina pareti rocciose dove nidifica il merlo acquaiolo , individuati almeno 5 nidi sul percorso, clima e ambiente quasi provenzale,
prestare attenzione ad un tronco [Maggio 2007] che ostruisce completamente il percorso,con livello alto sifona
visibile dopo una curva ,fermarsi e trasbordare in sponda SX.
Dopo temporali possibile che altri tronchi franino ed ostruiscano il torrente.
il tratto si percorre comodamente in 2ore e mezzo, il paesaggio veramente al massimo, e darei almeno 4 stelle .
il bosco composto da faggio, betulle, castagni, noccioli, noci ciliegi selvatici, tigli, pino nero abbondante, abeti rari, ontani, salici di 3 speci, pioppi,carpini, olmo,frassini,querce ecc.ecc.
bosso,tasso, erica.
 
Hanno contribuito a questo report:
Flavio